Certificazione-Energetica.com
Preventivi Attestato Prestazione Energetica
Pubblicità

Detrazione fiscale 55%

Il decreto Salva-Italia ha confermato per il 2012 il bonus del 55% per chi volesse effettuare la riqualficazione energetica degli edifici
Occasione irripetibile per i contribuenti che vogliono usufruire del bonus fiscale del 55% per effettuare interventi di riqualificazione energetica sui loro immobili. Il decreto legge “Salva-Italia” definitivamente approvato dal Parlamento stabilisce, infatti, che l’importante incentivazione fiscale verrà prorogata per il 2012, mentre dal 2013 scenderà al 36%. Non guasterà, quindi, riepilogare le regole per richiedere l’applicazione di questa significativa detrazione fiscale che potrà essere recuperata in 10 quote annuali di pari importo.

I BENEFICIARI

Possono usufruire delle agevolazioni per il risparmio energetico tutti i contribuenti, anche titolari di reddito di impresa, residenti e non residenti, che posseggono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto degli interventi.

Nello specifico possono accedere alla detrazione:

  • le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni (titolari di un diritto reale sull’immobile, condomini per gli interventi sulle parti condominiali, inquilini, detentori in comodato);
  • i contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali);
  • associazioni tra professionisti;
  • enti pubblici o privati che non svolgono attività commerciale.

Limitatamente ad interventi su immobili di tipo residenziale, possono accedere alle agevolazioni anche i familiari conviventi con il possessore o detentore dell’immobile oggetto dell’intervento (coniuge, parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado), che sostengono le spese per la realizzazione dei lavori.

Qualora l’immobile subisca un trasferimento di proprietà durante il periodo soggetto ad agevolazione, il nuovo titolare potrà beneficiare dellla quota parte di detrazione non usufruita.

GLI INTERVENTI AGEVOLATI

Gli interventi agevolabili sono stati individuati dal Decreto 19 febbraio 2007 e sono stati classificati in quattro macrocategorie:

  • art. 1 comma 344 – riqualificazione energetica di edifici esistenti
  • art. 1 comma 345 – interventi sugli involucri degli edifici
  • art. 1 comma 346 – installazione pannelli solari
  • art. 1 comma 347 – sostituzione di impianti di climatizzazione invernale
Per maggiori informazioni sulle tipologie di interventi che possono beneficiare della detrazione fiscale 55% visita questa pagina.

LA NON CUMULABILITA’

Il super bonus del 55% non è cumulabile con la detrazione Irpef del 36% prevista per il recupero del patrimonio edilizio esistente. . Il limite massimo di detrazione spettante è riferito all’unità immobiliare; conseguentemente deve essere suddiviso tra i contribuenti (detentori o possessori dell’immobile) che partecipano alla spesa, in ragione dell’importo effettivamente sostenuto. Anche per gli interventi condominiali, l’ammontare massimo di detrazione è collegato a ciascuna unità delle unità immobiliari che compongono l’edificio, ad eccezione dell’intervento di riqualificazione energetica che riguarda l’intero edificio. Al verificarsi di tale ipotesi, l’ammontare massimo di 100.000 euro deve essere ripartito tra i condomini che hanno diritto all’incentivazione fiscale.

ADEMPIMENTI NECESSARI E DOCUMENTAZIONE

Per fruire dell’agevolazione fiscale sulle spese energetiche, a pena di decadenza dal beneficio è necessario acquisire i seguenti documenti:

  • asseverazione che consente di dimostrare che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti.
  • l’attestato di certificazione (o qualificazione) energetica che comprende i dati relativi all’efficienza energetica propri dell’edificio;
  • la scheda informativa relativa agli interventi realizzati.

Visita questa pagina per maggiori informazioni sugli adempimenti da mettere in atto per poter usufruire della detrazione 55%.

I SOGGETTI IRES

Anche i soggetti Ires possono recuperare il bonus fiscale del 55% per i costi sostenuti per effettuare interventi di riqualificazione energetica sui loro immobili. L’agevolazione fiscale può essere utilizzata dai titolari di reddito d’impresa solo per gli interventi eseguiti su fabbricati strumentali utilizzati nell’esercizio della propria attività imprenditoriale. Il requisito della “strumentalità” sussiste per gli immobili che hanno, come unica destinazione, quella di essere direttamente impiegati per l’espletamento delle attività tipicamente imprenditoriali, cioè quelli che per destinazione, sono inseriti nel complesso aziendale (e non sono, quindi, suscettibili di creare un reddito autonomo).

L’ESCLUSIONE

L’Agenzia delle Entrate ha precisato che l’obbligo di effettuare il pagamento mediante bonifico è espressamente escluso per i soggetti esercenti attività di impresa in quanto il momento effettivo del pagamento della spesa non assume rilevanza per la determinazione di tale tipologia di reddito. Ai fini del reddito d’impresa, infatti, vale il disposto secondo cui il momento di imputazione dei costi si verifica, per i servizi, alla data in cui sono ultimate le prestazioni e, per i beni mobili, alla data di consegna o spedizione, salvo che sia diversa e successiva la data in cui si verifica l’effetto traslativo.

SPESE AMMISSIBILI PER IL BONUS DEL 55%

Le spese per le quali è possibile fruire della detrazione comprendono, in ogni tipologia di intervento ammesso alla agevolazione, sia i costi per i lavori edili connessi con le opere di risparmio energetico, sia quelli per le prestazioni professionali necessarie per la realizzazione degli interventi e per acquisire la certificazione energetica richiesta.

Possono essere compresi nella detrazione interventi sull’involucro edilizio, sugli impianti di climatizzazione invernale, installazione di impianti solari termici e di riqualificazione energetica degli edifici.

Per maggiori dettagli sulle spese ammissibili visita questa pagina.

Pubblicità
Siti Partner

Vacanze con i Bambini

EnergeticAmbiente.it

TOP100-SOLAR

Guide di Viaggio


Comments
  • massimo giordano: SALVE MI POTETE CONTATTARE PER 1 CERTIFICAZIONE A.P.E. PER 1 APPARTAMENTO DA DARE IN LOCAZIONE. ASPETTO VOSTRE NOTIZIE. GRAZIE E BUONA GIORNATA .ARTEMIDE CONSULTING SAS MASSIMO GIORDANO CELL: 334-167.90.56 EMAIL: massimo_giordano2002@hotmail.com
    View Post
  • paolo: consiglio segnalare la truffa al 117 GDF.
    View Post
Archivi