Certificazione-Energetica.com
Preventivi Attestato Prestazione Energetica
Pubblicità

News

Clima, 47 paesi promettono uno sprint nelle rinnovabili 

La Conferenza Onu di Marrakech si è conclusa con l’impegno delle nazioni più vulnerabili ad accelerare la transizione energetica: “Vogliamo il 100% di fonti pulite il più presto possibile”. Messe da parte le paure per la vittoria di Trump, il prossimo appuntamento sarà organizzato nel 2017 dalle Isole Fiji
GLI AMERICANI hanno inventato un apposito verbo: to leapfrog. Mutuato dall’equivalente del nostro salto della cavallina, significa balzare direttamente al livello successivo evitando un passaggio intermedio. E’ esattamente quello che 47 paesi hanno promesso di voler fare nel campo energetico in una dichiarazione rilasciata in chiusura dei lavori della Cop22 sul clima di Marrakech.

Nazioni tra le più vulnerabili ai cambiamenti climatici, buona parte delle quali fa parte del Climate Vulnerable Forum, che puntano a convertirsi interamente alle fonti pulite, sforzandosi di raggiungere “il 100% di produzione interna di energia rinnovabile il prima possibile”. Un impegno che in termini di riduzione delle emissioni e di promozione delle tecnologie green forse non promette di avere grandi impatti, ma che ha un forte valore morale, come ha sottolineato il commissario europeo per il Clima e l’Energia Miguel Arias Canete. “Questi paesi – ha ricordato – stanno già vivendo la terrificante realtà del cambiamento climatico e la loro stessa esistenza è in bilico”.

“Non dimentichiamo – ricorda Francesco Ferrante, ex dirigente di Legambiente e fondatore di Greenitalia – dove si è svolta la Cop: un paese africano. Questo ha consentito di evidenziare l’importanza di trovare le risorse per uno sviluppo di quei paesi che non si basi sulle fonti fossili, ma piuttosto su rinnovabili, efficienza e una moderna economia circolare. Sono più di 600 milioni gli africani che non hanno accesso a servizi di energia elettrica degni di tal nome. La sfida è quella di farli uscire da questa povertà energetica (che si accompagna a fame, vita media ridotta, gravi problemi sanitari) puntando su rinnovabili ed efficienza. E la risposta (dei governi – dei paesi ricchi e di quelli poveri – e delle imprese) oltre alle richieste della società civile, a Marrakech è stata unanime: si può fare”.

LEGGI TUTTO: Clima, 47 paesi promettono uno sprint nelle rinnovabili – Repubblica.it




Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Siti Partner

Vacanze con i Bambini

EnergeticAmbiente.it

TOP100-SOLAR

Guide di Viaggio


Comments
  • paolo: consiglio segnalare la truffa al 117 GDF.
    View Post
  • paolo: consiglio di segnalare l'abuso al 117 GDF
    View Post
Archivi