Certificazione-Energetica.com
Preventivi Attestato Prestazione Energetica
Pubblicità

News

Rinnovabili: è l’Alto Adige la regione più green d’Italia

E’ l’Alto Adige la regione più green dItalia. I numeri la dicono lunga su quanto il territorio abbia scommesso sulle rinnovabili e intenda sviluppare ancora di più le tecnologie verdi, ecco quanto svelato dal dossier “Alto Adige Green Region”.
Nel 2020 il 75% del fabbisogno di energia dell’Alto Adige sarà coperto dalle rinnovabili. E’ la promessa che il presidente della Provincia di Bolzano Luis Durnwalder ha fatto presentando il dossier, per giunta di fronte al ministro dell’Ambiente Corrado Clini. Ma l’obiettivo al 2050 è ancora più impegnativo: arrivare al 98% di energia elettrica prodotta da rinnovabili, soprattutto da idroelettrico. Considerando che la media nazionale è del 23,7%, l’impegno diventa ancora più gravoso.

Ma ecco i risultati contenuti nel documento. Le imprese, innanzitutto, sono incoraggiate dall’Irap più bassa in Italia, con un’aliquota al 2,98%, ridotta dall’ultima finanziaria provinciale al 2,5% per le imprese che dimostrano di aver fatto crescere occupazione, produttività e investimenti in R&S e al 2% per quelle impegnate sul fronte delle rinnovabili.

Proprio in questo comparto, sul territorio, operano quasi 500 imprese ed è il 30% del totale ad aver comunque già generato investimenti in tecnologie green (la media nazionale è del 23,4%). Gli impianti fotovoltaici installati sono più di 5 mila e la loro produzione è di 200 mln di kilowattora all’anno, vale a dire circa 278 watt pro capite (la media nazionale è di 23,4%).

Sul fronte dell’edilizia ecosostenibile i risultati sono notevoli anche perché già 10 anni fa è stata istituita l’Agenzia CasaClima, che si occupa della certificazione energetica e ambientale degli edifici e di formazione. Grazie a questo lavoro si risparmiano 8 mln di litri di olio combustibile all’anno e 16 mila tonnellate di CO2. Ogni cittadino altoatesino produce 5,4 tonnellate di CO2 all’anno, la metà della media Ue. A sua disposizione, tra i vari benefici, un ottimo 98% di acqua potabile senza bisogno di nessuna operazione di filtraggio. Inoltre, la regione ospita boschi per il 40% della propria superficie, che si traduce in 60 milioni di metri cubi pieni di legna disponibile.

“La sostenibilità oggi è lo strumento principale per la crescita economica, la via per uscire dalla crisi internazionale – ha commentato il ministro Clini, presente alla presentazione dei risultati del dossier – non solamente in Italia e in Europa, ma in tutto il mondo ormai efficienza energetica, innovazione tecnologica, fonti rinnovabili d”energia, protezione dell”ambiente e del territorio creano posti di lavoro e fanno crescere le imprese in modo stabile e sicuro, mentre gli altri settori economici sono in difficoltà. Eppure la green economy non ha nelle istituzioni quella voce, quel peso, che merita e che invece ha nel mondo reale. E’ nostro dovere ascoltare le amministrazioni pubbliche più innovative e le imprese verdi e sostenerne le iniziative, che sono l’arma migliore per combattere la crisi. Per questo motivo la strada scelta dall’Alto Adige deve essere il modello seguito dalle amministrazioni pubbliche e dalle imprese”.




Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Siti Partner

Vacanze con i Bambini

EnergeticAmbiente.it

TOP100-SOLAR

Guide di Viaggio


Comments
  • massimo giordano: SALVE MI POTETE CONTATTARE PER 1 CERTIFICAZIONE A.P.E. PER 1 APPARTAMENTO DA DARE IN LOCAZIONE. ASPETTO VOSTRE NOTIZIE. GRAZIE E BUONA GIORNATA .ARTEMIDE CONSULTING SAS MASSIMO GIORDANO CELL: 334-167.90.56 EMAIL: massimo_giordano2002@hotmail.com
    View Post
  • paolo: consiglio segnalare la truffa al 117 GDF.
    View Post
Archivi