Certificazione-Energetica.com
Preventivi Attestato Prestazione Energetica
Pubblicità

News

Scuole amiche dell’ambiente con “Eco Generation”

Il programma di Legambiente ed Edison da tre anni coinvolge 10 scuole pilota in tutta Italia con l’intento di avviare un percorso di azioni che rispondano all’esigenza di riqualificare l’edilizia scolastica italiana

Un marchio di sostenibilità per le scuole per certificare gli edifici amici dell’ambiente, efficienti dal punto di vista energetico e con programmi didattici che puntano a diffondere e radicare tra i ragazzi e nella comunità in cui vivono la cultura della sostenibilità. E’ l’obiettivo finale di Eco Generation, il programma di Legambiente ed Edison che da tre anni coinvolge 10 scuole pilota in tutta Italia con l’intento di avviare un percorso di azioni che rispondano all’esigenza di riqualificare l’edilizia scolastica italiana.
Tra le scuole partecipanti al progetto, oggi è stato premiato l’Istituto Comprensorio Montanari di Ravenna che si è aggiudicato il “pacchetto salva-energia” di Edison composto da un audit energetico per la certificazione dell’edifico scolastico che evidenzierà i principali consumi e i possibili interventi di ottimizzazione energetica della scuola, un sistema di monitoraggio wireless per la misura diretta dei principali consumi energetici e un sistema di illuminazione ad alta efficienza dotato di rilevamento presenza e sensore di luce per una delle aule dell’edificio scolastico.

Premio quanto mai utile, visto che secondo l’ultimo rapporto di Legambiente “Ecosistema Scuola”, in Italia gli edifici scolastici sono in gran parte vecchi, visto che risalgono per oltre il 60% a prima del 1974; inadeguati (il 36,5% degli edifici necessita di manutenzione urgente) e insicuri (solo il 10% è costruito con criteri antisismici e il 54% possiede il certificato di agibilità).

Ma è soprattutto sul fronte energetico che si possono realizzare azioni di risparmio e interventi per migliorare l’efficienza nelle scuole dove, anche secondo il monitoraggio realizzato nell’ambito del progetto Eco Generation, i problemi maggiori riguardano la dispersione del calore, una cattiva o nulla coibentazione e uno scarso isolamento termico. “Se solo il 10% di questi edifici, tutti di classe energetica G, fosse invece di classe C, si risparmierebbero 551 milioni di kW”, calcola Vanessa Pallucchi, responsabile nazionale Legambiente Scuola e Formazione.

Al tema, studenti e alunni dal nord al sud del Paese si sono dimostrati molto sensibili, appassionati e anche più informati degli adulti, presentando oggi a Roma, in un’aula del Senato della Repubblica, i progetti e le iniziative concrete avviate in questi tre anni negli istituti di Milano, Monza, Pioltello, Varese, Padova, Verona, Scerni, Foggia, Palermo e Ravenna: dagli orti e i giardini scolastici alla raccolta differenziata e il compostaggio, dai laboratori di ricilo ai siti web a tema.

In alcuni edifici sono stati installati distributori di snack e bevande rigorosamente bio, in altre a questi stessi distributori sono stati applicati dei timer perché si spengano automaticamente di notte e nel fine settimana; alcune classi hanno nominato dei ‘vigili della luce’ (alunni con il compito di spegnere le luci quando non servono), e c’è anche chi ha costruito modelli di impianti eolici o si è interessato di bioedilizia. Ad accomunare tutte le scuole, l’analisi termografica degli edifici che ha evidenziato le lacune energetiche sulle quali intervenire, e la creazione di un Decalogo di Sostenibilità con azioni virtuose da mettere in pratica per una migliore gestione dell’energia, dei rifiuti, dell’acqua e dei trasporti, dentro e fuori la scuola.

“L’efficienza energetica non solo può costituire la leva principale per ridurre le emissioni di Co2, ma ha anche un peso sociale ed economico perché si traduce in fonte di risparmio – spiega Francesca Magliulo, responsabile Sostenibilità di Edison – Eco Generation lavora sulla cultura della sostenibilità grazie alla piena condivisione di obiettivi tra l’associazione e la azienda, con il coinvolgimento di scuola ed enti locali e promuovendo l’integrazione di competenze e culture. Il mio auspicio – sottolinea – è che questa sinergia diventi ancora più stretta, in modo da trasformare questo progetto pilota in un motore di cambiamento quotidiano diffuso”.

Le delegazioni del progetto Eco Generation hanno partecipato anche alla Conferenza Nazionale italiana della Gioventù “Prendiamoci cura dell’Italia” nell’ambito dell’iniziativa internazionale europea “Young Europeans, Let’s Take Care of the Planet”, che si è svolta ieri a Roma. Nell’incontro, i ragazzi hanno eletto i loro rappresentanti per partecipare alla conferenza europea del progetto che si terrà a Bruxelles dal 14 al 16 maggio 2012. Il contributo di questi giovani europei sarà poi portato alla Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile, meglio conosciuta come Rio + 20 o Summit della Terra

viaScuole amiche dell’ambiente con “Eco Generation” – Adnkronos Prometeo Sostenibilità Risorse.




Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Siti Partner

Vacanze con i Bambini

EnergeticAmbiente.it

TOP100-SOLAR

Guide di Viaggio


Comments
  • massimo giordano: SALVE MI POTETE CONTATTARE PER 1 CERTIFICAZIONE A.P.E. PER 1 APPARTAMENTO DA DARE IN LOCAZIONE. ASPETTO VOSTRE NOTIZIE. GRAZIE E BUONA GIORNATA .ARTEMIDE CONSULTING SAS MASSIMO GIORDANO CELL: 334-167.90.56 EMAIL: massimo_giordano2002@hotmail.com
    View Post
  • paolo: consiglio segnalare la truffa al 117 GDF.
    View Post
Archivi