Certificazione-Energetica.com
Preventivi Attestato Prestazione Energetica
Pubblicità

News

Zone notte elettrosmog free

camera_bioPiù volte abbiamo evidenziato quanto è importante vivere in un ambiente indoor salubre e, soprattutto, abbiamo individuato le camere del riposo come le prime stanze di un appartamento a dover essere esenti da inquinamento elettromagnetico.

In particolare si è sempre consigliato di monitorare e/o schermare la camerette dei bambini e soprattutto quella dei neonati. Sappiamo infatti che durante il sonno cadono le difese immunitarie e si accelera il processo di generazione delle nuove cellule: siamo così maggiormente esposti ai rischi che produce l’inquinamento e le nuove cellule potrebbero degenerarsi (i soggetti più a rischio sono i bambini). E’, quindi, ovvio che un ambiente salubre è fondamentale per crescere bene e in salute. Sappiamo anche, da studi fatti, che l’inquinamento elettromagnetico interagisce sinergicamente con gli altri inquinanti (lo smog dell’aria, sostanze chimiche, ad es.) tanto da moltiplicare gli effetti di rischio.

Cosa fare per avere o realizzare la zona notte salubre, elettrosmog free?

Per prima cosa è necessario un dettagliato monitoraggio ambientale per rilevare il grado di elettrosmog dell’ambiente. Ha rilevanza la mappatura dei campi elettrici e magnetici in bassa frequenza dei letti, per capire l’entità dell’inquinamento che subisce chi dorme in quella postazione (ricordiamo che in posizione di riposo il nostro corpo steso sul letto, totalmente isolato da terra, in presenza di elettrosmog, diventa un accumulatore di correnti indotte).

La mappatura del letto fa comprendere all’esperto il livello di elettrosmog e quali possano essere le cause dell’inquinamento eventualmente presente nell’area letto. Basta semplicemente eliminare e/o allontanare tutto ciò che inquina; per quanto riguarda l’impianto elettrico, invece, potrebbe essere sufficiente montare un disgiuntore di corrente, un apparecchio che stacca automaticamente il passaggio di corrente elettrica dopo lo spegnimento dell’ultima lampadina nella camera, per azzerare il campo elettrico e magnetico (ancora meglio, in fase di costruzione o di ristrutturazione, è consigliato dotare l’alloggio di un impianto bioelettrico eseguito secondo studiati percorsi dei cavi e l’uso di materiali schermanti e schermati).

Ma l’elettrosmog è generato anche dall’alta frequenza: onde elettromagnetiche sono presenti principalmente in ambiente indoor a causa della telefonia mobile (cellulari e stazioni radio base poste nelle vicinanze dell’appartamento), dei sistemi Wireless, Wi-Fi, ecc. Se il cellulare funziona benissimo in casa questo significa che onde elettromagnetiche invadono l’appartamento; questo inquinamento può essere lieve oppure di valore preoccupante per la zona notte. In questo caso, però, non possiamo togliere o spostare la sorgente e quindi può essere necessario usare delle schermature.

Per una efficace schermatura, attenzione, si sconsiglia il “fai da te” e si raccomanda di affidarsi ad un esperto per la redazione dello studio specifico del caso in questione. Infine si consiglia vivamente uno studio ambientale accurato nelle camere dei bambini, al fine di ridurre o eliminare le eventuali fonti di elettrosmog e, soprattutto, schermare con tessuti elettroriflettenti le culle dei neonati (sappiamo che i neonati, fino ai tre anni, non hanno formate le difese immunitarie contro i campi elettromagnetici – Il cosiddetto “scudo elettromagnetico” – e vanno quindi maggiormente protetti da questa forma subdola di inquinamento).culla_bio

Il tessuto schermante utilizzato, in sostituzione del classico velo in tulle, protegge il neonato dalle onde elettromagnetiche dell’alta frequenza.

E’ possibile leggere integralmente l’articolo sul sito dell’associazione messinese ABITARE bio www.abitarebio.org

Arch. Alfredo Misitano – Presidente di A.bio




Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Siti Partner

Vacanze con i Bambini

EnergeticAmbiente.it

TOP100-SOLAR

Guide di Viaggio


Comments
  • massimo giordano: SALVE MI POTETE CONTATTARE PER 1 CERTIFICAZIONE A.P.E. PER 1 APPARTAMENTO DA DARE IN LOCAZIONE. ASPETTO VOSTRE NOTIZIE. GRAZIE E BUONA GIORNATA .ARTEMIDE CONSULTING SAS MASSIMO GIORDANO CELL: 334-167.90.56 EMAIL: massimo_giordano2002@hotmail.com
    View Post
  • paolo: consiglio segnalare la truffa al 117 GDF.
    View Post
Archivi